By: Guido Long

Comments: 0

Legalizzarla porterà centinaia di milioni nelle casse di uno stato con un buco di bilancio di 6 miliardi di dollari

Il governatore Andrew Cuomo ha promesso di legalizzare la cannabis nello stato di New York, dando priorità ad uno sforzo che è tramontato l’anno scorso tra tensioni su chi potrebbe venderla e dove andrebbero gli introiti.

Il governatore ha descritto lo sforzo come una riforma necessaria da tempo che potrebbe aiutare a riparare le ferite in comunità colpite dalla guerra alle droghe che dura da decenni.

“Per decenni, le minoranze sono stato colpite in modo sproporzionato dall’applicazione iniqua delle leggi sulla cannabis,” ha detto Cuomo nel suo annuale discorso sullo “Stato dello Stato”. “Legalizziamo l’uso adulto della cannabis.”

L’annuncio arriva in un momento in cui lo stato ha un buco di bilancio di 6 miliardi di dollari. Cuomo, democratico al terzo mandato, ha detto che il programma di legalizzazione della cannabis potrebbe portare 300 milioni all’anno di tasse, e miliardi di attività economica quando sarà pienamente implementato, anche se per quello potranno volerci anni.

La proposta del governatore è parte di un lungo programma che include un aumento della spesa per l’ambiente, supporto per le piccole imprese e si occupa di vari problemi sociali, dai prezzi troppo alti dei prodotti femminili ad una mancanza di diversità nelle aziende agricole dello stato.

Non sono state citate però risposte specifiche su come risolvere il deficit di bilancio in arrivo, che è in larga parte il risultato di spese aggiuntive per Medicaid.

Cuomo non ha detto se supporta l’aumento di tasse per i ricchi – una proposta popolare tra i progressisti del suo partito, inclusa l’Assemblea statale a guida democratica – o la riduzione della spesa per gestire il bilancio. Cuomo ha detto, invece, che vuole ridurre di un terzo le tasse per le piccole imprese, il che, sostiene, aiuterebbe 36,000 contribuenti.

Allo stesso tempo, Cuomo ha mantenuto la sua propensione per costosi progetti infrastrutturali, proponendo di investire 300 milioni per trasformare il Canale Erie per attrarre turisti, 9 milioni per costruire una struttura per produzione di droni e una cifra non specificata per un piano ambizioso per rinnovare Penn Station per accogliere altri 175.000 passeggeri costruendo otto nuovi binari.

Più e più volte, Cuomo ha cercato di posizionare tali progetti – e altri risultati conseguiti in oltre nove anni – come esempio del suo marchio di progressista pragmatico, che secondo lui enfatizza i risultati più dell’idealismo.

“Il governo progressista per definizione deve essere funzionale”, ha detto il governatore, tornando a un tema comune e citando suo padre, l’ex governatore Mario M. Cuomo.

Il discorso del governatore inizia la sessione legislativa, e avviene alla fine di un anno storico ad Albany, in cui i legislatori hanno approvato importanti nuove leggi su affitti, cambiamenti climatici e traffico, tra le altre cose.

L’anno scorso è stato anche un periodo di transizione per Cuomo: per i primi otto anni in carica, Cuomo ha lavorato con un senato dello stato repubblicano, che spesso ha sostenuto le sue richieste di austerità fiscale e ha respinto le riforme progressiste. Ciò è cambiato nelle elezioni di metà mandato del 2018, quando i democratici hanno preso il controllo del Senato con l’aiuto di un numero di giovani candidati liberali che hanno ripetutamente sfidato Cuomo, a volte portando a conflitti accesi.

Quella spaccatura è già emersa quest’anno, mentre il governatore e altri democratici si trovano alle prese con la ricaduta politica di una nuova legge che ha ridotto drasticamente l’uso della cauzione in contanti. La legge è entrata in vigore il giorno di Capodanno, e da allora le preoccupazioni per una serie di incidenti antisemiti e altri recenti presunti crimini commessi da chi è stato rilasciato hanno portato a richieste di modifiche alla legge, cosa che ha fatto lo stesso Cuomo.

Cuomo non ha menzionato la riforma della cauzione durante il suo discorso, che ha incluso citazioni di George Washington, Henry David Thoreau e del cantautore Leonard Cohen, e un prolungato tema nautico, con riferimenti a coste rocciose, mare mosso e una “supertempesta politica e sociale” di rabbia e retorica divisiva.

Considerando le difficoltà finanziarie dello stato, Cuomo si è appoggiato pesantemente a proposte che avrebbero avuto bisogno di finanziamenti statali scarsi o nulli, come vietare la proprietà di armi da fuoco per le persone che hanno commesso determinati reati in altri stati, vietando i contenitori di alimenti in schiuma e rendendo illegali gli oppiacei sintetici simili al fentanyl.

La proposta del governatore sulla cannabis comporta numerose condizioni: ha detto che intende coordinare il piano di New York con simili sforzi in Pennsylvania, New Jersey e Connecticut, anche se il suo ufficio ha poi chiarito che lo stato non intende aspettare altri stati per perseguire il proprio piano.

Ha anche proposto che il sistema di università statale sia arruolato per condurre ricerche sulla cannabis e i suoi effetti, paragonando il suo potenziale pericolo a quello degli oppiacei.

“Il governo federale ha fallito con gli oppiacei,” ha detto Cuomo, in un pacchetto rilasciato insieme al discorso del governatore. “E non possiamo permettere che questo accada con i cannabinoidi.”

Il programma del governatore – intitolato “Far succedere il progresso” – contiene anche una robusta lista di proposte sociali, molte delle quali tentano di migliorare lo stato delle donne, inclusi studi per aumentare la rappresentazione delle donne dei consigli d’amministrazione (la California ha appena messo in atto una legge che lo garantisce) e 20 milioni di finanziamenti per le imprenditrici. Cuomo ha anche promesso di attaccare la cosiddetta tassa rosa, con cui le aziende fanno pagare di più alle donne servizi di cura personale e servizi.

Cuomo ha sbandierato le sue azioni sui diritti omosessuali – inclusa la legalizzazione del matrimonio dello stesso sesso nel 2011. La sua principale proposta per la comunità LGBTQ – permettere la maternità surrogata a pagamento – non ha ricevuto abbastanza supporto, dopo che alcuni attivisti dei diritti delle donne e gruppi religiosi hanno sostenuto che la surrogata mercifica il corpo.

Ancora prima della fine del discorso di Cuomo, la conferenza cattolica dello stato ha dichiarato che “la surrogata è una politica pericolosa che porterà allo sfruttamento di donne povere e vulnerabili, e non salvaguarda i bambini.”

Cuomo ha anche detto che è a favore del congedo malattia pagato per i lavoratori di aziende con 5 o più dipendenti, e vuole codificare i benefici e le protezioni per i lavoratori della crescente gig economy, anche se non ha offerto i dettagli.

Altre idee sono state riciclare, come un emendamento per stabilire genere e orientamento sessuale come classi protette; una legge per permettere ai cinema di vendere alcool; e una legge per permettere la registrazione automatica degli elettori. Quell’idea è già passata l’anno scorso, ma è stata rallentata da preoccupazioni tecniche legali. Il governatore ha anche tirato fuori una versione rivista di un’idea che su cui ha recentemente posto il veto: legalizzare bici e monopattini elettrici.

Come l’anno scorso, Cuomo ha fatto dell’ambiente un pilastro della sua agenda: ha proposto 3 miliardi di bond per ripristinare gli habitat naturali e mitigare i rischi inondazione, offrendo piani per preservare 4,000 acri di terra nella Mid-Hudson Valley e migliorare la struttura di trattamento delle acque di scarico a Lake George, popolare meta turistica.

“Nessuna strategia economica, riforma di giustizia sociale, o politica economica varrà niente se non abbiamo un pianeta su cui possiamo vivere,” ha detto Cuomo.

Cuomo ha anche preso di mira i predatori sessuali, proponendo una legge per bandire i condannati per violenza sessuale ad alto rischio dalla metro di New York City e impedendo loro di usare i social media, le app di incontri e le chat dei videogiochi.

Se il 2019 è il modello, Cuomo tende ad ottenere ciò che vuole dalla sua annuale lista dei desideri. La stragrande maggioranza delle sue proposte sono state approvate l’anno scorso, tranne la legalizzazione della cannabis.

Il governatore ha indicato che insisterà su più responsabilità da parte dei governi locali nel modo in cui gestiscono i programmi Medicaid, creando un potenziale scontro con sindaco di New York City Bill de Blasio, il rivale del governatore all’interno del partito, che ha descritto la proposta come preoccupante. I funzionari dell’amministrazione Cuomo hanno poi detto che non intendono chiedere ai governi locali di pagare di più, ma piuttosto di sbarazzarsi di “sprechi, truffe e abusi all’interno del sistema.”

Negli ultimi anni, Cuomo aveva scelto di svelare il suo budget durante il discorso in occasione dello Stato dello Stato. Ma con i problemi di bilancio di quest’anno, il governatore ha deciso che presenterà il budget separatamente.

“È il problema da 29 miliardi e lo sa,” ha detto Andrew Rain, presidente della Citizens Budget Commission, un osservatorio dei conti pubblici, a proposito del buco di bilancio cumulativo di 28.8 miliardi previsto fino al 2023.

“Quando hai un problema strutturale, più aspetti a fronteggiarlo più grande diventa,” ha aggiunto.

Traduzione di un articolo del New York Times


NB: questo articolo è di gennaio, prima della pandemia. Lo abbiamo proposto in quanto il contenuto rimane interessante. Per un aggiornamento rispetto alla situazione della legalizzazione post-pandemia, potete leggere questo articolo.

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo sui tuoi social