By: Viola Tofani

Comments: 0

Il Presidente Trump ha celebrato l’uso della pena di morte per le persone condannate per reati di droga, e rivendica il fatto di aver convinto il presidente Cinese a giustiziare le persone che vendono fentanyl.

Parlando ai giornalisti il 15 Febbraio alla Casa Bianca, Trump ha denunciato le “incredibili quantità di fentanyl” – un potente oppiaceo – che entrano negli Stati Uniti illegalmente dalla Cina. Ci sono state oltre 28,000 morti negli USA nel 2017 legate a “narcotici sintetici”, secondo il National Institute of Drug Abuse, con la maggioranza di queste attribuite al fentanyl. Le autorità americane sostengono che la maggior parte del fentanyl negli USA è contrabbandata dalla Cina.

Il Presidente [Cinese] Xi [Jinping] ha accettato di mettere il fentanyl sulla sua lista di droghe mortali, il che comporta una sanzione penale. E la pena è la morte,” ha detto Trump. “Ed è francamente una delle cose che più mi eccitano nel nostro accordo commerciale.”

Trump ha precedentemente sostenuto, su Twitter nel Dicembre 2018, che il Presidente Xi avrebbe introdotto la pena di morte per il traffico della sostanza, anche se il governo Cinese non aveva dichiarato esplicitamente che l’avrebbe fatto.

Continua a leggere direttamente sul sito di Talking Drugs l’articolo tradotto da Guido Long : CLICCA QUI

Facebook
Twitter
LinkedIn