Consegna firme cannabis presidente Fico

By: admindunp

Comments: 0

Il 23 ottobre alle 17, davanti a Montecitorio si è tenuta la manifestazione Cannabis? Meglio Legale, promossa dall’Associazione Luca Coscioni e da Radicali Italiani. L’occasione è servita per sensibilizzare i parlamentari di maggioranza ed opposizione sul tema della legalizzazione della Cannabis.

Con l’occasione, una delegazione composta da malati, da rappresentanti dell’Associazione Luca Coscioni e di Radicali Italiani, hanno consegnato al presidente della Camera, Roberto Fico, altre 25mila firme raccolte a sostegno della proposta di legge Legalizziamo! che si sommano alle 68mila sottoscrizioni raccolte per il deposito, avvenuto nel 2016.

Quale migliore occasione di questa per fare un punto sulla Cannabis terapeutica in Italia e cosa possono fare governo e parlamento per spingere la discussione della proposta di iniziativa popolare?

Cosa può fare il Governo per programmare la discussione della proposta di legge popolare?

Art. 23 comma 3 del Regolamento della Camera

Il Presidente della Camera convoca la Conferenza dei presidenti di Gruppo dopo aver preso gli opportuni contatti con il Presidente del Senato e con il Governo, che interviene alla riunione con un proprio rappresentante. Il Presidente della Camera può convocare preliminarmente la Conferenza dei presidenti delle Commissioni permanenti. Il Governo comunica al Presidente della Camera e ai presidenti dei Gruppi le proprie indicazioni, in ordine di priorità, almeno due giorni prima della riunione della Conferenza. Entro lo stesso termine ciascun Gruppo può trasmettere le proprie proposte al Governo, al Presidente della Camera e agli altri Gruppi.

Cosa può fare il presidente della Camera?

Art 24 comma 4 regolamento Camera

Ai fini del calcolo delle quote previste dai suddetti commi non si tiene conto dell’esame dei provvedimenti indicati nel periodo precedente, dell’esame dei disegni di legge di autorizzazione a ratificare trattati internazionali e dei progetti di legge di iniziativa popolare, dello svolgimento di interpellanze e di interrogazioni, dell’esame delle proposte formulate dalla Giunta delle elezioni a norma dell’articolo 17 e delle deliberazioni adottate ai sensi degli articoli 68 e 96 della Costituzione.

Cosa possono fare i parlamentari?

Art 27 comma 2, regolamento della Camera

In Assemblea, per discutere o deliberare su materie che non siano all’ordine del giorno, è necessaria una deliberazione con votazione palese mediante procedimento elettronico con registrazione di nomi ed a maggioranza dei tre quarti dei votanti. La proposta relativa può essere presentata, da trenta deputati o da uno o più presidenti di Gruppi che, separatamente o congiuntamente, risultino di almeno pari consistenza numerica soltanto all’inizio della seduta o quando si stia per passare ad altro punto dell’ordine del giorno o quando la discussione sia stata sospesa.

Facebook
Twitter
LinkedIn