By: Guido Long

Comments: 0

Questo twitter thread dell’International Network of People Who Use Drugs, un network globale per i diritti umani e la salute della comunità di utilizzatori di droghe, offre consigli sulla riduzione del danno per le persone che usano droghe durante la crisi del COVID-19.

I seguenti consigli sono stati sviluppati per informare la comunità globale degli utilizzatori di droghe sulla riduzione del danno durante l’attuale pandemia di COVID-19 (“coronavirus”). Per favore condividete, disseminate, e modificate per soddisfare le esigenze della vostra comunità. E soprattutto, per favore rimanete al sicuro e aiutatevi gli uni con gli altri.

  1. NON CONDIVIDETE bong, vaporizzatori, canne, tubi nasali, e qualunque attrezzatura per iniezioni inclusa l’acqua sterilizzata.
  2. Se avete i soldi, cercate di FARE SCORTE della vostra droga prima che le cose si deteriorino ulteriormente.
  3. Se siete in terapia da sostituzione di oppiacei chiedete al vostro medico di OTTENERE UNA PRESCRIZIONE DI TRE MESI DA PORTARE A CASA. Chiedete di poter saltare gli appuntamenti e i test dell’urina per almeno tre mesi.
  4. SIATE PRONTI A VIVERE UN’ASTITENZA INVOLONTARIA in caso il vostro fornitore si ammali. Abbiate piani di riserva e assicuratevi di avere tutte le medicine, il cibo e le bevande necessarie per disintossicarvi dagli oppiacei. Simili passi possono essere presi da chi è dipendente ad altre sostanze.
  5. RIFORNITEVI DI ATTREZZATURA/MATERIALI e prendetene abbastanza per farvele durare almeno 3-4 settimane (più a lungo se siete ad alto rischio infezione e se i programmi ce la fanno).

Continua a leggere l’articolo di Talking Drugs

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo sui tuoi social