By: Viola Tofani

Comments: 0

Mentre nel mondo si moltiplicano gli appelli a farla finita con la guerra alla droga, e in molti Stati il consumo di sostanze psicotrope viene depenalizzato, dal punto di vista della proibizione l’Italia vive un momento di oscurantismo e di paura.

Mentre gli Hemp Shop, negozi regolarmente autorizzati alla rivendita di cannabis light e CBD, rischiano di chiudere, la ricerca scientifica italiana, che troppo spesso è stata fanalino di coda nella politica del governo italiano, continua soffrire di censura e tabù legati ad alcuni tipi di sostanze psicotrope.

Crediamo che questo atteggiamento porti un grave danno alla popolazione, per vari motivi: in merito alla terapia, ostacola la ricerca su nuove terapie promettenti e possibilmente vitali, per molti pazienti affetti da ansia, depressione o dipendenze che non rispondono ai trattamenti convenzionali; in merito alla questione generale sulle sostanze, finanzia le mafie, espone le persone ai rischi ulteriori dell’adulterazione delle sostanza, e ostacola una informazione seria ai fini della riduzione dei comportamenti dannosi.

Negli USA, la nuova futura candidata dei Democratici, Ocasio-Cortez, ha presentato una proposta di legge al Senato per consentire ai ricercatori di studiare più facilmente i possibili benefici medici di psilocibina e mdma, seguendo l’esempio delle due città che hanno deciso per la depenalizzazione di queste ultime, Denver e Oakland.

Nel frattempo, continuano gli sforzi di organizzazioni no-profit, come
MAPS e Beckley Foundation, per indagare il potenziale utilizzo terapeutico di sostanze allucinogene. Sforzi riconosciuti dalla FDA, che ha deciso di velocizzare la ricerca proprio su queste due sostanze garantendogli uno status speciale. Anche l’American Psychiatric Association ha espresso il proprio interesse a vedere proseguire questi studi.

Insomma, in buona parte del mondo occidentale si vive quello che Ben Sessa, psichiatra britannico, ha definito un vero e proprio “Rinascimento Psichedelico“.

Crediamo che anche l’Italia possa e debba giocare un ruolo importante in questo settore emergente della ricerca scientifica. L’Associazione Luca Coscioni, da sempre impegnata in prima fila nella lotta per la libera ricerca, la neonata Società Psichedelica Italiana e Macao, organizzano questo tentativo di dibattere insieme sulla difficile questione: come fare per invertire la rotta?

Ti aspettiamo presso HANGAR MACAO, il 27 giugno 2019

[PROGRAMMA]

h. 19.00: Introduzione (a cura della Società Psichedelica Italiana)

h. 19.30: inizio presentazione del libro “Terapie Stupefacenti”. Con
la partecipazione degli autori Tania Re e Marco Perduca

h. 20.30: tavola rotonda di discussione. con la partecipazione di V.
Righi (psicologa), e tutti gli altri nomi e ruoli

h. 21.30: fine tavola rotonda. Apertura bar”


Facebook
Twitter
LinkedIn