By: Guido Long

Comments: 0

Per porre un argine alla crisi di overdosi nel Regno Unito è necessaria un’azione urgente, almeno secondo quanto affermato da un intergruppo parlamentare che ha lanciato un appello al governo per contrastare adeguatamente il problema. Nel 2018, i decessi correlati alla droga sono cresciuti fino ai livelli più alti mai registrati in Inghilterra e Galles. Un totale di 4,359 persone sono morte per avvelenamento da droghe, di cui più della metà per uso di oppiacei.

Alcuni parlamentari hanno sollecitato un numero di cambiamenti politici al riguardo, tra i quali la decriminalizzazione del possesso di sostanze per uso personale e la creazione di strutture per iniezioni sicure e supervisionate.

Le strutture per l’iniezione supervisionata – anche note come centri per la prevenzione dell’overdose o sale per il consumo di sostanze  – sono uno strumento essenziale per porre fine alla crisi di overdosi. In questi centri è permesso alle persone di fare uso di droghe illegali per endovena in condizioni igieniche e con la presenza e il supporto di volontari e staff medico.

Queste strutture sono principalmente destinate ad offrire un servizio per i più vulnerabili, poveri o senzatetto, i quali farebbero altrimenti uso in luoghi pubblici come vicoli e parchi. Queste ultime circostanze aumentano notevolmente il rischio di overdosi fatali e la diffusione di malattie sessualmente trasmissibili attraverso l’uso di materiale per iniezione non sterile.

Secondo l’organizzazione non governativa Harm Reduction International, che monitora gli sviluppi mondiali sui programmi di riduzione del danno relativi alle droghe, ad oggi ci sono almeno 120 strutture del genere operative in 11 paesi, tra i quali Canada, Australia, Francia e Paesi Bassi. Anche ricerche condotte dall’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (EMCDDA) dimostrano che le strutture per iniezione supervisionata aiutano a ridurre le iniezioni non sicure e i casi di overdosi mortali.

Continua a leggere l’articolo di Talking Drugs