By: Guido Long

Comments: 0

Gli esperti sono preoccupati dal fatto che gli utilizzatori di eroina potrebbero passare al più pericoloso fentanyl

Gli esperti della cura da dipendenza da droghe hanno sollevato preoccupazioni relativamente al fatto che una diminuzione dell’offerta di sostanze illegali nel Regno Unito, causata dalla quarantena, sta spingendo molti utilizzatori verso alternative più pericolose.

Una diminuzione globale dei viaggi, maggiori limitazioni alla frontiera e un rallentamento del movimento dentro al paese hanno causato una diminuzione dell’offerta di droghe illegali, incluse eroina e la designer drug spice.

Il Guardian è a conoscenza del fatto che la polizia di frontiera ha notato un calo dei sequestri visto che il traffico verso il paese sprofonda, mentre fonti di polizia altolocate hanno notato la diminuzione dell’offerta.

Ma gli esperti hanno avvertito che il fatto che ci sono meno droghe nelle strade non è positivo come sembra, visto che gli utilizzatori stanno già passando ad alternative molto forti come le benzodiazepine, mentre c’è un rischio significativo che gli utilizzatori di eroina la sostituiscano con il fentanyl, una sostanza letale dalle 50 alle 100 volte più potente dell’eroina.

Il numero di morti legate alla droga è a livelli record, secondo le stime più recenti, a causa delle morti legate all’abuso.

La riduzione della domanda sta anche portando all’aumento del prezzo di alcune sostanze, inclusa la cannabis, e riducendo la purezza di altre visto che gli spacciatori le tagliano con vari prodotti chimici per aumentare la quantità, degli esperti hanno rivelato al Guardian.

La Dottoressa Rachel Britton, direttrice per la farmacia alla We Are With You, no-profit che si occupa di droghe, alcool e salute mentale e gestisce 80 servizi di cura tra l’Inghilterra e la Scozia, ha detto: “Riceviamo rapporti secondo cui il coronavirus sta avendo un impatto sulla fornitura di droghe illegali.

“Anche se meno droghe per strada può sembrare una cosa buona, ciò che le rimpiazza è in genere più pericoloso. Sappiamo che la purezza di molte droghe sta diminuendo visto che gli spacciatori le tagliano con varie sostanze per aumentarne la quantità. Questo significa che spesso la gente non sa cosa prende, aumentando le chance di overdose.

“Sentiamo anche che per compensare la mancanza di droghe come eroina e spice è entrata nel mercato una larga quantità di benzodiazepine molto più potenti del normale diazepam.”

Una preoccupazione chiave è che gli utilizzatori di eroina possano passare al potente oppiaceo fentanyl come alternativa. Ci sono già stati rapporti di un aumento delle morti nel Regno Unito causate dalla sostanza prima della pandemia. La droga è tipicamente fino a 50 volte più potente dell’eroina, anche se un tipo, il carfentanyl, è 5,000 volte più potente ed è usato come tranquillante per gli elefanti.

Niamh Eastwood, direttore esecutivo della no-profit Release, che sta mettendo in piedi un network di persone in giro per il Regno Unito per fornire informazioni su costa sta succedendo nel mercato delle droghe alla luce del coronavirus, ha detto: “Una importante preoccupazione è l’arrivo del fentanyl, che sarebbe devastante. Questa droga è stata legata alla crisi delle overdosi negli Stati Uniti e in Canada, ma per ora il Regno Unito è stato largamente risparmiato.

“Anche in assenza del fentanyl però, il Regno Unito ha già livelli record di morti per droga. Se il fentanyl o qualunque dei suoi analoghi cominciassero ad apparire sarebbe catastrofico.

Ian Hamilton, professore di dipendenza e salute mentale all’Università di York, ha detto: Il problema del fentanyl è che ha fatto danni in Nord America perché si stima che sia tra le 50 e le 100 volte più potente dell’eroina.

“Prima del Covid non abbiamo avuto i problemi del Nord America ma il consenso è che sia solo una questione di tempo – e il Covid potrebbe essere la crisi che scatena il tutto.”

Nel Regno Unito, la maggior parte dell’eroina viene dall’Afghanistan e mentre parte del fentanyl è stato prodotto e fornito dalla Cina in passato, non è più così.

“Il problema aggiunto col fentanyl è che non siamo più dipendenti dalla Cina perché può essere prodotto a livello nazionale,” ha aggiunto Hamilton.

Lawrence Gibbons, a capo della sezione minaccia droghe della National Crime Agency (NCA), ha detto: “Durante la situazione senza precedenti che sta fronteggiando il Regno Unito, la NCA rimane impegnata nel perseguire senza tregua i gruppi di crimine organizzato più pericolosi per il paese, inclusi quelli che trafficano droghe.

“Il nostro lavoro nello spazio delle droghe illegali rimane un’alta priorità e siamo a conoscenza del fatto che i criminali potrebbero adattarsi alle circostanze che cambiano. Stiamo monitorando l’intelligence e lavorando con i partner per assicurarci di essere, con l’insieme delle forze di polizia, pronti a qualunque aumento, calo o cambiamento nei sistemi di rifornimento della droga e possiamo rispondere prontamente.”

Un portavoce del ministero degli interni ha dichiarato: “Le forze di polizia del Regno Unito, inclusa la polizia di frontiera, stanno lavorando per prevenire il traffico di droga verso il paese e per interrompere i rifornimenti al suo interno. Questo include il prendere di mira bande criminali pericolose e chi sfrutta le persone vulnerabili per lo spaccio.”

Traduzione di un articolo del Guardian

Spread the love

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo sui tuoi social