By: Guido Long

Comments: 0

I verdi britannici hanno proposto la legalizzazione dell’uso di droghe nel Regno Unito e l’istituzione di un mercato regolamentato con farmacie specializzate strettamente controllate che venderebbero sostanze incluse cocaina e MDMA dopo consultazioni sulla sicurezza.

Sembrerebbe la prima volta in cui un partito politico britannico si sia spinto fino a chiedere tale radicale cambiamento nella politica sulle droghe, e ciò avviene in un periodo di preoccupazione per lo sfruttamento dei giovani da parte di bande criminali e di record di morti legate alla droga. Il Dr Alex Armitage, candidato dei verdi alle prossime elezioni che sta facendo da portavoce per la proposta ha dichiarato al Guardian:

La nostra politica viene dal fatto che riconosciamo sempre di più che il proibizionismo sulle droghe è un totale e assoluto fallimento, in particolar modo per le persone marginalizzate nella società.

Non importa se sei uno spacciatore reclutato dal crimine organizzato dopo esser stato cacciato da scuola, una persona abusata da bambino che usa l’eroina per cancellare il dolore, o se vivi in una zona ricca e hai paura che la tua casa venga rapinata da persone che hanno bisogno di rubare per finanziare il loro uso di droga. È una questione che coinvolge tutti nella società, in un modo o in un altro. In particolare in Sudamerica, da dove proviene la cocaina, ci sono omicidi e sparizioni su larga scala, distruzione ambientale di massa e una visibile corruzione del governo. Invece di avere una soluzione a breve termine ai problemi che affrontiamo, i verdi fanno un passo indietro per guardare alle cause del problema.

Tutta questa morte, dolore e distruzione viene dal fatto che l’uso di droghe è illegale e non regolato. L’unico modo per regolare l’uso di droghe è creare un sistema legale.

La proposta permetterebbe a farmacie specializzate e strettamente regolamentate di vendere ad adulti droghe per uso ricreativo con dosi e prezzi fissi dopo una consultazione sulla sicurezza.

“Le persone saprebbero esattamente cosa stanno prendendo,” dice Armitage. “Risolverebbe il problema degli spacciatori che tagliano la droga con sostanze sconosciute.”

Traduzione di un articolo del Guardian

Facebook
Twitter
LinkedIn