By: Viola Tofani

Comments: 0

Un influente gruppo di esperti sulle droghe del Canada occidentale ha proposto di permettere alle persone l’accesso ad una fornitura legale e regolare di eroina, per tentare di ridurre le overdose e combattere il crimine organizzato.

In un nuovo rapporto, il British Columbia Centre on Substance Use (BCCSU) ha proposto la creazione di club per soli membri dove i pazienti possano legalmente acquistare eroina prodotta farmaceuticamente. Questo approccio ridurrebbe la possibilità che qualcuno possa inconsapevolmente consumare eroina contenente fentanyl – un potente oppiaceo a cui è stato attribuito il tasso di overdose impennatosi vertiginosamente – e danneggerebbe contemporaneamente i gruppi criminali organizzati disincentivando le persone dal comprare eroina illegalmente.

Il BCCSU sostiene che questa misura è urgentemente necessaria nella loro provincia a causa della crisi di salute pubblica in corso. Nel 2018 ci sono state quasi 1,500 overdose segnalate nella British Columbia – grossomodo 260 tali morti per milione di persone; oltre tre volte più della media canadese di 81 morti da overdose per milione di abitanti. Di queste 1,500, un incredibile 85% avevano a che fare con fentanyl illegale. Questo suggerisce che l’accesso ad eroina regolata senza fentanyl potrebbe considerevolmente ridurre le morti.

Il club funzionerebbe come una “cooperativa d’acquisto a guida dei membri”, cioè i membri metterebbero in comune le loro risorse per comprare eroina all’ingresso dai fornitori ad un costo minore. Il BCCSU suggerisce che potrebbe essere operato da una no-profit coinvolgendo esperti con esperienza rilevante.

Continua a leggere direttamente sul sito di Talking Drugs l’articolo tradotto da Guido Long : CLICCA QUI

Facebook
Twitter
LinkedIn